matteofilippiniMartedì 15 gennaio alle ore 21.00, appuntamento nella sede di Sorbano del Vescovo con la conferenza di Matteo Filippini.

Matteo è, oltre che un musicista con molte collaborazioni internazionali, da oltre trent'anni, appassionato di prestigiazione, mentalismo ed arti affini.

Nel corso della sua nuova conferenza per il 2019 presenterà una selezione di effetti oltre a svariati aspetti teorici che possano aiutare a migliorare la propria magia.

Tra gli effetti presentati, vi saranno una routine improptu con corda ed anello preso in prestito dallo spettatore, alcuni effetti con le carte da gioco basati sull’utilizzo di sottigliezze, un paio di routine di mentalismo per il close-up ed altro ancora. Gli effetti presentati verranno analizzati non solo dal punto di vista tecnico ma anche e soprattutto da quello della presentazione.

 

 

Scheda Matteo Filippini

Matteo Filippini è, oltre che un musicista con molte collaborazioni internazionali, da oltre trent'anni, appassionato di prestigiazione, mentalismo ed arti affini. A circa 11 anni i primi libri di magia (tra cui il mitico Manuale Di Silvan) hanno acceso in lui una passione senza sosta, portandolo a collezionare (e studiare) una miriade di testi magici, perlopiù in lingua inglese. Oggi Matteo possiede una biblioteca di centinaia di libri dedicati all’illusionismo ed argomenti correlati (tra cui, appunto, mentalismo, ipnosi e suggestione, comunicazione non verbale, persuasione, ...). Ha scritto lui stesso alcuni libri per addetti ai lavori tra cui una biografia italiana del grande Dai Vernon, alcuni saggi dedicati a grandi classici della magia come il gioco dei bussolotti, il sacchetto dell’uovo di Malini e la carta in tasca. L’ultimo libro scritto è Magia Oltre La Magia, un compendio dedicato all’arte della «lettura a freddo», un complesso insieme di artifici psicologici e verbali, spesso usato da ciarlatani ed impostori (cartomanti, veggenti, etc) per convincere le persone di saper leggere passato, presente e futuro. Tali artifici, nella loro forma più nobile, possono esser usati per creare stupore ed incanto. Il grande Silvan ha talvolta lodato i lavori di Filippini, arrivando a dire che “la magia italiana ha bisogno di persone come Matteo”. Scrive per alcune riviste specializzate come Magia Moderna (la rivista del Club Magico Italiano), Verba Taiko (rivista del Club Arte Magica di Milano, presieduto da Raul Cremona) e Magia (rivista del CICAP di Piero Angela).

Ha tenuto molte conferenze e workshop per addetti ai lavori in Italia e all’estero sui più svariati argomenti: classici della magia, close-up e mentalismo. Tiene regolarmente lezioni private pratico/teoriche di prestigiazione e mentalismo. Matteo si esibisce regolarmente in molti spettacoli di magia, proponendo sia close-up che magia da salone. Recentemente Filippini sta portando in scena il suo spettacolo di mentalismo, Special-MENTE, riscuotendo ottimi consensi. Si tratta di uno show dedicato all’intuito, nel corso del quale il pubblico diventa protagonista, dando vita ad entusiasmanti esperimenti di telepatia e comunicazione mentale. Sta inoltre lavorando all’edizione italiana di alcuni classici del mentalismo tra cui lavori del grande Bob Cassidy ed altri ancora. Nel corso della sua nuova conferenza per il 2019 presenterà una selezione di effetti oltre a svariati aspetti teorici che possano aiutare a migliorare la propria magia. Tra gli effetti presentati, vi saranno una routine improptu con corda ed anello preso in prestito dallo spettatore, alcuni effetti con le carte da gioco basati ull’utilizzo di sottigliezze, un paio di routine di mentalismo per il close-up ed altro ancora. Gli effetti presentati verranno analizzati non solo dal punto di vista tecnico ma anche e soprattutto da quello della presentazione.